Testo di Daniela Corda

Adattamento e regia di Rita Atzeri

Con Rita Atzeri, Marcello Armellino, Giulia Maoddi, Giuliano Pornasio

Durata di 50 minuti

Scheda artistica

Vitalia è una bambina di otto anni, molto sveglia e curiosa. Sogna di diventare una ballerina ma, ahimè, deve scontrarsi con la dura realtà: il padre è disoccupato, la madre lavora in un’agenzia di pulizie e purtroppo non possono permettersi di iscriverla ad una scuola di ballo.

La storia è ambientata ai giorni nostri, dove le parole “crisi economica” e “disoccupazione” sono entrate anche nel lessico dei bambini, sebbene non ne comprendano pienamente il significato, rendendoli sempre più consapevoli che il loro futuro è in pericolo. Il personaggio chiave è un peluche di nome Chicco di Caffè, appartenuto inizialmente al padre di Vitalia. Si scoprirà che è un economista a cui tanti anni fa i Signori del Lasciate fare hanno lanciato un incantesimo. Sarà proprio Vitalia a liberarlo, grazie alla sua tenacia nella ricerca della speranza, e a farsi spiegare come funziona l’economia. Riuscirà poi a liberare anche tutti gli altri bambini dal giogo dei Signori cattivi, che vogliono imporre la povertà. L’intento è quello di riuscire a spiegare alcuni concetti di macroeconomia, e soprattutto le reali cause della crisi economica, utilizzando un linguaggio semplice e alla portata di tutti, infatti il target di riferimento sono proprio i bambini.

Il crogiuolo, Spazio Fucina Teatro,
Centro culturale La Vetreria – Cagliari Pirri
Per informazioni: tel. 070 0990064 – 334 8821892

info@ilcrogiuolo.eu
ilcrogiuolo@gmail.com

Direzione artistica Rita Atzeri

Contattaci