NurArcheoFestival 2019

Non poteva concludersi meglio l’undicesima edizione del NurArcheofestival, sposa il progetto anche l’amministrazione comunale di Villasimius, che regala al pubblico, con la sua adesione fuori cartellone, ancora un’occasione, questa volta a due passi da Cagliari, di assistere al bellissimo spettacolo musicale “Tutto l’amore del mondo. Canti d’ogni tempo e luogo” dell’attrice cantante Gisella Vacca e del pianista Renato Muggiri. Lo spettacolo andrà in scena domenica 15 settembre 2019, ore 21:30, in piazza Gramsci.

Lo spettacolo sarà preceduto alle 21:00 da “Hope! Hope! Hoplà”, del Teatro del Sottosuolo, un magnifico evento di teatro di strada.

TUTTO L’AMORE DEL MONDO – NOTE DI SALA
Sssss… Sentite questa voce? È la voce sorda del gelido vento del nord, che imperversa in autunno e porta via vortici di foglie, lasciando dietro di sé solo alberi spogli, che germoglieranno ancora, forse, nel meraviglioso mese di maggio, insieme alle rose, che vivranno, però, un giorno, un’ora, e non più. Nel suo lungo e incessante viaggio, attraversa, impetuoso, la Germania; raccoglie, in Kurdistan, il lamento di una giovane donna che attende inutilmente il ritorno del suo amore partigiano, ricamando per lui un fiore ormai appassito; si impregna, nel nord della Francia, di storie d’amore senza età, prima di vagare per l’America, da Nord a Sud, a spiare gli esseri umani feriti dalla freccia del dio bendato: i loro colpi di fulmine, i loro addii, i tradimenti, gli abbandoni. Sono amori che vanno e vengono, che si consumano flebilmente, o finiscono in un attimo; amori che dureranno per sempre e cederanno solo al passaggio della morte. Quanto poco impariamo dall’amore. Come dimentichiamo in fretta e andiamo, con leggerezza, sognando di ritornare, un giorno, ma, intanto, sciogliendoci bruscamente dalle braccia di qualcuno che implora: “Baciami, baciami come se fosse, questa, l’ultima volta”. L’amore è semplice e, le cose semplici, il tempo le divora. Ci ritroveremo ad ascoltare il vento, nelle notti tempestose di solitudine, imboccando testardi la via del passato, ormai sprangata. Viaggia incessante il vento, attraversa i secoli e le terre; ci porta canti d’ogni tempo e d’ogni luogo. Canti d’amore. Tutto l’amore del mondo.

***
HOPE! HOPE! HOPLÀ – NOTE
Il duo di clown “I Nipoti di Bernardone” rimettendo in scena questo lavoro si riconfronta ancora un volta con la semplicità, quella semplicità piena di speranza che porta stupore e meraviglia, che fa sorridere l’anima ed il corpo e li rende leggeri,
li fa viaggiare in quella terra dove l’immaginazione e le piccole magie sono realtà.
E la sorpresa è data da un cappello che sembra volare, da una giostra di fuoco,dalla velocità di un numero acrobatico che l’occhio non può svelare, dalla poesia racchiusa in un gesto, dalla risata che scoppia incontrollata per un’azione improvvisa dell’uno o un’espressione dell’altro..

Il crogiuolo, Spazio Fucina Teatro,
Centro culturale La Vetreria – Cagliari Pirri
Per informazioni: tel. 070 0990064 – 334 8821892

info@ilcrogiuolo.eu
ilcrogiuolo@gmail.com

Direzione artistica Rita Atzeri

Contattaci