Teatro d’autore

A qualcuno il nome di #PascheddaZau non dirà nulla. Eppure è lei la popolana nuorese che il 26 aprile del 1869 scatenò la sommossa popolare che tutti i sardi conoscono come rivolta de “Su Connotu”.

Con oltre 300 recite all’attivo la cooperativa Teatro di Sardegna, allora guidata da Mario Faticoni, narrò questa epopea del popolo sardo.
Dopo di loro tanti tra cui la cooperativa Sirio e Gianluca Medas.

Oggi Il crogiuolo, vuole dare il suo piccolo contributo, con un recital, che faccia vivere lo storico copione delle origini, scritto da #RomanoRuju#FrancescoMasala e #GianfrancoMazzoni, integrato da altri testi critici.

Il 9 febbraio, ore 21:00, ne daranno lettura #IsellaOrchis#MariaGraziaBodio#GisellaVacca e Rita Atzeri.

«A quel tempo – spiega Pierfanco Devias, segretario di Liber.u.– lo Stato pretendeva che fossero i Comuni a pagare la costruzione della ferrovia, per cui il consiglio comunale decise di recuperare i soldi necessari vendendo ai privati le terre comunitarie. Questo gettò nella disperazione le classi popolari, e quindi la stessa Paschedda Zau, che riuscivano a sopravvivere solo grazie a quelle terre, da cui traevano sostentamento per il pascolo, l’agricoltura, il legnatico e il ghiandatico per i maiali».

Fu lei, per prima, a dare l’assalto al Municipio. «La rivolta che prese le mosse al grido de “A su connotu!”, nella quale si diede l’assalto al Comune e si bruciarono tutte le carte delle lottizzazioni, era una lotta per la sopravvivenza, dettata dalla disperazione». Ma c’è di più. «In vista delle celebrazioni del 26 aprile – racconta Devias- qualcuno ha cercato in cimitero la tomba di Paschedda Zau. In cimitero ci sono ancora le sontuose tombe dei sindaci. Nessuna tomba ospita i resti di Paschedda Zau. Nessuna lapide su cui poggiare un fiore. Nessuna pietra su cui versare una lacrima per ricordare un’eroina del popolo».

Biglietto posto unico euro 5,00

Lo spettacolo verrà replicato anche venerdì 8 febbraio, ore 10, per gli istituti superiori.

Il crogiuolo, Spazio Fucina Teatro,
Centro culturale La Vetreria – Cagliari Pirri
Per informazioni: tel. 070 0990064 – 334 8821892

info@ilcrogiuolo.eu
ilcrogiuolo@gmail.com

Direzione artistica Rita Atzeri

Contattaci