Notti colorate 

VINCENZO SULIS

La via del contrabbandiere – patriota, della moda e dell’arte

Appuntamento conclusivo il 1 agosto nella via Vincenzo Sulis, delle Notti Colorate organizzate da Il crogiuolo, qui il negozio Donne ospiterà, con repliche ore 21 – ore 21:30 – ore 22:30, la performance “Sulis Autografo” dall’autobiografia di Vincenzo Sulis con Andrea Busu Dreh.

Il “Sulis Autografo” qui raccontato è una riduzione dell’Autobiografia di Vincenzo Sulis, che si rifà alla produzione dello spettacolo “Scommiato!”, già portato in scena da Il crogiuolo, con Mario Faticoni protagonista. Si parte da Sulis che ricorda nella sua ultima residenza a La Maddalena, gli avvenimenti che lo portarono ad essere avversato dai Savoia, che tanto fedelmente aveva servito, e quindi a trascorrere gran parte della sua vita prigioniero nella torre dello Sperone (oggi Torre Sulis ) di Alghero. Il ricordo prende vita e corpo, come se si stesse assistendo allo scorrere di una pellicola cinematografica.

Alle ore 22:00 invece l’intera via sarà animata dalla performance “Legarsi alla città. Omaggio a Maria Lai” con i danzatori di Tersicorea e Twain – Centro di Produzione Danza sostenuto dalla Regione Lazio Cie Twain physical dance theatre – Compagnia Produzione Danza sostenuta dal MiBACT.

PERIFERIE ARTISTICHE – Centro di Residenza Artistica Multidisciplinare della Regione Lazio e MiBACT art.43 in residenza Centro d’Arte e Cultura – Città di Ladispoli, Supercinema – Tuscania, coreografie di Simonetta Pusceddu e Loredana Parrella e con Antonio Luciano, Marta Gessa, Daniela Vitellaro per Il crogiuolo ed il musicista Alessio Devita.

Legarsi alla città”, nel centenario della nascita di Maria Lai, vuole far rivivere mantenendone intatto il senso, una delle operazioni performative più importanti e note dell’artista di Ulassai, “Legarsi alla montagna”. Proporla in città all’interno della via Sulis in una versione danzata, narrata e musicata, vuole essere un richiamo forte ai valori impliciti ai termini “legame, legare, legarsi”. Il richiamo è alla vita dell’artista e al suo legame con la città di Cagliari. Il richiamo è alla comunità, legare tra loro uomini e donne diversi sempre, oltre che per colore della pelle, nazionalità, cultura, estrazione sociale, significa riconoscerli simili per l’unica cosa che realmente conti, l’umanità. Il richiamo è alla cura e all’amore per i luoghi della nostra città, legarsi ad essi significa riconoscerne il valore, tutelarli.

Il crogiuolo, Spazio Fucina Teatro,
Centro culturale La Vetreria – Cagliari Pirri
Per informazioni: tel. 070 0990064 – 334 8821892

info@ilcrogiuolo.eu
ilcrogiuolo@gmail.com

Direzione artistica Rita Atzeri

Contattaci