Debutta sabato 20 aprile 2019, alle 20:00, a casa Siddi, la nuova produzione de Il crogiuolo “Is feminas de Gesus”, testo di Salvatore Vargiu, regia Rita Atzeri, con Rita Atzeri, Eleonora Giua, Renata Manca, Daniela Musiu, Carla Orrù, Isella Orchis, Daniela Vitellaro.

Lo spettacolo, interamente in lingua campidanese, nasce dall’esigenza di dar vita ad un’operazione popolare e colta nello stesso tempo grazie alla sapienza di Salvatore Vargiu, anima dello storico gruppo Olata.

La regista
“Ho chiesto a Salvatore se avesse un testo da proporci e le mie aspettative non sono andate deluse. Il testo, per quanto scritto per le attrici della compagnia Olata, non venne mai portato in scena e rappresenta un inedito. Gli scritti di Salvatore hanno una forte valenza politica e questo li mette perfettamente in linea con la poetica di impegno civile de Il crogiuolo. Viviamo un momento storico in cui sulla pelle della donna si stanno giocando partite agghiaccianti, pensiamo alle ultime sentenze della magistratura in merito a casi di stupro o al decreto Pillon, la poesia, la profondità, l’arguzia dei ragionamenti che Salvatore affida alle Donne di Gesù serve a noi come atto politico per rivendicare e difendere una dignità che sentiamo violata”. Queste le parole di Rita Atzeri in merito alla scelta dell’allestimento.

L’autore
Scrissi questi monologhi per le attrici della compagnia Olata, ma per vare vicissitudini, anche luttuose, non si poterono mettere in scena, ora colgo con molto piacere la possibilità di poterli rappresentare, dal vivo e per radio, tali importanti e bravissime interpreti.

Nel 2013, avanzando nella stesura di questi monologhi mi accorsi felicemente che Gesù viene riconsciuto nella sua misteriosa essenza di Messia e figlio di Dio da tante donne prima che dagli apostoli, e a queste si manifesta, si rivela, secondo loro aspettative anticipando la sua ora: sollecitato da sua madre a Cana, pressato dalla donna cananea, riconosciuto da Marta come Cristo figlio del Dio vivo…

Come, dopo la sua resurrezione, si mostra ad una donna, Maria di Magdala prima che agli apostoli.

Naturalmente, ho dovuto costruire, immaginare e inventare antefatti e sèguiti ai vari racconti evangelici per avere una suficiente ampiezza, dare concretezza di vissuto ai personaggi, possibilità attoriali per le interpreti e, si spera, suscitare interesse negli spettatori.

La messa in scena
Abbiamo pensato di allestire lo spettacolo in una casa campidanese, perché quelle che parlano sono donne e i temi che portano all’attenzione di chi li ascolta sono legati all’amore, per la propria casa, famiglia, per i figli, i fratelli, gli sposi e gli amanti, sé stesse e poi attraverso la scoperta dell’amore di Cristo, per il prossimo, ma soprattutto per Gesù.

Le donne attendono gli spettatori ciascuna in un luogo deputato, ad accompagnare il pubblico in gruppi di 15 per volta, attraverso le diverse stazioni, sarà una vecchia serva di casa Saddi, da tutti tenuta lontano perché “bruxia” (strega).

Il biglietto costa 10 euro.
E’ necessaria la prenotazione per ragioni organizzative.
Telefono: 3348821892.

Il crogiuolo, Spazio Fucina Teatro,
Centro culturale La Vetreria – Cagliari Pirri
Per informazioni: tel. 070 0990064 – 334 8821892

info@ilcrogiuolo.eu
ilcrogiuolo@gmail.com

Direzione artistica Rita Atzeri

Contattaci